MONTE URANO – A distanza di cinque anni si è ripetuto compiendo un impresa straordinaria. Alessandro D’Andrea (G.S.Studio Moda) ha conquistato di nuovo la Coppa Del Mondo, nella gara che si è svolta a St Johann in Tirol. Il corridore di Cascinare ha messo tutti in fila, come era stato in grado di fare nel 2010, proponendosi come uno dei favoriti al successo per l’iride il prossimo 6 settembre a Copenaghen.

La gara si è disputata sul tracciato che negli anni passati aveva ospitato il Mondiale UCI, un anello di 37 km da ripetere tre volte con al suo interno due salite, una impegnativa di 3 km l’altra, denominata del “Chiesetto” di 2 km.

Cronaca – Andatura blanda in avvio con scatti e controscatti che non sortivano l’effetto sperato. D’Andrea provava a fare la differenza, dopo il primo passaggio iniziava il gioco di squadra del G.S. Studio Moda con l’attacco di Emidio Curti. Al comando rimanevano sei atleti, al secondo passaggio in salita D’Andrea da dietro sferrava un nuoco attacco insieme a Cipolletta e a un corridore polacco, il terzetto si riportava sui primi formando così un drappello di nove unità. Nel corso dell’ultimo giro, sulla salita più impegnativa del percorso sferrava l’attacco D’Andrea che raggiungeva un vantaggio massimo di 1’ sul resto dei fuggitivi. A 20 km dall’arrivo D’Andrea veniva raggiunto da Cipolletta, due tedeschi e un polacco. In testa alla corsa si susseguivano scatti e contro scatti, alla fine rimavano in tre, D’Andrea e i tedeschi Kumel e Bosaniatzki. Gli atleti della Germania cercavano il gioco di squadra al quale d’Andrea era sempre pronto a rispondere. In volata il corridore di Cascinare faceva valere le sue ruote veloci imponendosi alla grande per la gioia del Presidente Enzo Maglianesi.