Il giorno prima aveva conquistato il bronzo a Lido di Fermo con la voglia di potersi rifare in casa. E alla fine ci è riuscito vincendo alla grande la prova riservata alla seconda serie nella sua Monte Urano. Vinicio Rosario, corridore del G.S.Studio Moda, ha trionfato nella sua città nella gara organizzata dalla sua società. Ha vissuto tante emozioni ma, le ha fatte vivere anche a tutti coloro che si sono ritrovati sulla linea di arrivo.

Vinicio Rosario che cosa significa vincere nella propria città?

“ E’ sempre una grande emozione perché non è mai facile poter essere profeta in patria. A me è riuscito bene perché ho attaccato in discesa, era quella una delle poche occasioni che potevo avere visto che tutti mi controllavano. Una volta terminata la discesa con un vantaggio di circa 20” siamo andati via in cinque e non ci hanno più ripreso. Nel finale ho giocato la carta del contropiede e sono arrivato da solo al traguardo”.

La stagione è appena iniziata, lei è partito molto bene, dove vuole arrivare?

“ Intanto ho raggiunto il mio terzo successo stagionale con svariati piazzamenti, non ultimo il terzo posto a Lido di Fermo. Speriamo di proseguire su questa strada mettendo nel mirino anche i campionati italiani e tante altre gare importanti. La condizione è buona e mi auguro che possa durare a lungo”.

Siete un bel team dove il gioco di squadra ha la sua importanza?

“ Penso proprio di si perché a differenza di altre squadre noi non corriamo per la vittoria di categoria, ma per il successo assoluto. Siamo molto amici, ci conosciamo bene frequentandoci anche al di fuori delle corse e questo credo che sia molto importante e aiuta anche quando siamo in gara”.